rotary-end-polio-now-web

Conviviale sulla Polio con Guido Vagheggini

Nel mese di ottobre in occasione della Giornata Mondiale sulla Polio il nostro socio Guido Vagheggini ci ha relazionato sul tema. Eccone il sunto. Per sensibilizzare il pubblico e raccogliere fondi per lottare contro la polio, una debilitante e paralizzante malattia, ha organizzato di recente una conviviale nella quale il socio dott. Guido Vagheggini, noto pneumologo e membro del Comitato Scientifico  dell’Auxiluim Vitae Spa di Volterra, ha illustrato le ultime novità sul programma del Rotary Inernational per l’eradicazione della Polio.

I numerosi intervenuti hanno ascoltato con vivo interesse la relazione oltre  a porre domande sul tema.

Il Club di Volterra ha aderito da anni all’iniziativa e nell’intento di vedere quanto prima concluso il progetto nei prossimi mesi organizzerà delle manifestazioni speciali per la raccolta fondi.

Questa azione arriva in un momento cruciale nella lotta per l’eradicazione della polio, solo la seconda malattia umana ad essere mai eliminata nel mondo. Il numero di casi della malattia non sono mai stati inferiori, e solo in tre Paesi (Nigeria, Afghanistan e Pakistan) non è stata ancora interrotta la trasmissione del poliovirus selvaggio.

Tuttavia, la carenza di finanziamenti significa che le campagne d’immunizzazione sono state ridotte nei Paesi ad alto rischio, esponendo ad una maggiore vulnerabilità i bambini di questi Paesi. Se non riusciamo ad arrestare la malattia adesso, la polio potrebbe riaffacciarsi sulla scena mondiale e colpire circa 200.000 bambini l’anno.

Il Rotary, un’organizzazione di servizio umanitario con circa 34.000 club in oltre 200 Paesi e aree geografiche, ha fatto dell’eradicazione della polio la sua priorità assoluta nel 1985. Ad oggi, il Rotary ha contribuito 1,2 miliardi di dollari, e i suoi membri hanno contribuito innumerevoli ore di volontariato per immunizzare oltre due miliardi di bambini in 122 Paesi.

Nel complesso, sono stati realizzati notevoli progressi nella lotta contro la polio. Dal 1988, il numero di casi è stato ridotto da 350.000 l’anno a meno di 700 casi nel 2011. Le Americhe sono state dichiarate libere dalla polio nel 1994, la regione del Pacifico occidentale nel 2000, e l’Europa nel 2002.

La polio è una malattia altamente contagiosa e colpisce ancora soprattutto i bambini di età inferiore ai cinque anni in alcune parti dell’Africa e dell’Asia meridionale. La polio può causare paralisi e talvolta la morte. Non esiste una cura definitiva, ma con soli 60 centesimi di dollaro di vaccino orale, un bambino può essere protetto dalla malattia per tutta la vita.

Per ulteriori informazioni, visitare www.endpolionow.org/it